POSTED BY Guido Viola D.O. | Mag, 28, 2019 |
osteopatia roma coliche neonato
Condividi con gli amici

Leggo sui forum dedicati alle mamme domande del tipo: 

  • Mio figlio ha il reflusso come avete risolto? 
  • La mia bambina soffre di coliche soluzioni? 
  • Il mio bambino non fa la pupù da 3 giorni è normale? 
  • Ecc 

Tra le varie risposte ci sono sempre più mamme che consigliano il trattamento osteopatico con frasi del tipo: 

  • Ciao mio figlio ha risolto con 3 sedute 
  • Mio figlio lo ha aiutato l’ osteopata  
  • Ecc 

Questo breve articolo vuole spiegare come agisce l’osteopatia neonatale su questi disturbi. 

Fermo restando che non bisogna MAI rivolgersi all’ osteopata se prima non è stato consultato il proprio pediatra (per lavorare in totale sicurezza), l’ osteopatia spesso – specie nei casi dove non si risolve con le cure mediche allopatiche – è la soluzione. 

baby 2616673 640 300x200 - Neonato e dolori di pancia

Infatti l’osteopata neonatale non si limita solamente a una valutazione e trattamento del viscere interessato ma valuta anche altre strutture quali cranio, sacro, colonna ecc. 

Ad oggi quello che sappiamo sui vari disturbi viscerali è che sono accomunati tutti da un fattore comune, un problema di tono e coordinazione muscolare. 

Questa alterazione del tono può essere dovuta a varie alterazioni prima su tutte: 

  • Disfunzione del sistema Cranio-sacrale, 
  • Incoordinazione del sistema nervoso autonomo, 
  • Un sistema ormonale che si sta ancora “strutturando” 
  • Un sistema immunitario intestinale che viene destabilizzato. 

Vediamo ora le cause di tutto questo. 

Le cause di una disfunzione somatica possono essere legate a: 

  • Livello locale: infiammazione dei tessuti adiacenti, dato dalla produzione di sostanze irritanti come le citochine e le prostaglandine; 
  • Livello intermedio: limitazione articolare di una o più vertebre che porta una sintomatologia dolorosa anche a distanza (esempio visceri) tramite il sistema nervoso autonomo. Ma può succedere anche esattamente il contrario e cioè che un viscere porti in disfunzione un tratto della colonna, sacro o cranio; 
  • Livello cranio-sacrale: sappiamo che cranio e visceri sono in collegamento attraverso vari strati tra cui sistema ormonale, neurologico e fasciale, spesso ritroviamo una disfunzione craniale che attraverso il nervo vago può portare a distanza sintomatologie dolorose e quindi  trovare disfunzioni somatiche viscerali (o viceversa attraverso il sistema nervoso autonomo o strutture fasciali ecc). 

Quindi non abbiate paura di richiedere un consulto osteopatico (anche perché il bambino non prova alcun dolore e anzi spesso si addormenta!!!) perché la valutazione Osteopatica nei casi di problematiche viscerali risulta essere fondamentale e spesso risolutiva in poche sedute terapeutiche. 

Buona osteopatia a tutti 

 

TAGS : Coliche; Osteopatia Reflusso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *