POSTED BY Guido Viola D.O. | Apr, 24, 2018 |
pancia2 840x424 - Se il bimbo ha le coliche? Osteopatia forse è la soluzione
Condividi con gli amici

Ad oggi, uno dei motivi di consulto più frequente sono le coliche neonatali.

Di solito i genitori portano in valutazione i neonati in seguito ad un pianto dirompente e difficilmente consolabile, che diventa fonte di stress per il bambino stesso e per la famiglia che non riesce a trovare una soluzione e di conseguenza si ritrova ad essere messa a dura prova!!!

Quando una famiglia mi chiede una valutazione Osteopatica, consiglio sempre di fare prima una visita dal pediatra di famiglia per escludere problematiche di altra natura.

Se viene classificata come colica neonatale, cioè legata semplicemente al passaggio di aria con rapida distensione della parete intestinale, in presenza di segni clinici visivi come agitazione, inarcamento della schiena, flessione delle gambe ecc allora l’osteopata può provare a dare il suo contributo per migliorare il quadro sintomatologico.

Ad oggi ,non vi è una spiegazione scientifica a questo disturbo, ma le ipotesi più accreditate sono legate a fattori allergici o molto più frequente ad una voracità eccessiva del bambino con conseguente deglutizione di aria.

pancia1 300x200 - Se il bimbo ha le coliche? Osteopatia forse è la soluzione

Perché proprio l’ Osteopata può essere d’aiuto?

Attraverso la valutazione Osteopatica si comprende che la colica non è semplicemente intestino (organo) come compartimento stagno ma è un intero sistema che va ad alterarsi, primo tra tutti a livello cranico o spesso a livello dorso – lombare.

Il lavoro che viene svolto, (anche se personalizzato su ogni singolo bambino) è a livello cranico e cervicale alta, in quanto è necessario intervenire su zone dove passano dei nervi che gestiscono la coordinazione della suzione o la mobilità intestinale (nervo Vago).

Se non è il sistema cranio-sacrale ad essere in disfunzione, a volte si ritrovano restrizioni di mobilità nel tratto delle vertebre tra dorsale e lombare da cui fuoriescono altri nervi deputati all’ innervazione dell’intestino tenue e crasso.

Non ultima, durante il trattamento Osteopatico, è la partecipazione attiva dei genitori a cui verrà insegnato a massaggiare il proprio bambino a livello addominale favorendo così un relax delle pareti addominali, andando a rendere più fisiologico il passaggio di aria e feci.

Buona osteopatia a tutti.

TAGS : Coliche neonatli Dolore osteopatia pediatrica Pancia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *